Diabete: In Viaggio con il Microinfusore

DiGiacomo Trapani

Diabete: In Viaggio con il Microinfusore

Ovunque siate diretti, il vostro microinfusore potrà venire con voi.
Poiché i controlli di sicurezza aeroportuali sono sempre più rigorosi, è importante che vi prepariate adeguatamente prima di affrontare un viaggio aereo. Prima di prendere un aereo, vi consigliamo di leggere con attenzione queste importanti indicazioni. Se utilizzate un microinfusore per insulina, rivolgetevi al vostro diabetologo per avere informazioni specifiche.
Prima di andare in aeroporto.
La legge vi autorizza a tenere collegato il microinfusore per insulina durante i viaggi in aereo ma vi consigliamo di farvi rilasciare dal vostro diabetologo un documento che certifichi che siete portatori di microinfusore per insulina.
Portate nel collo a mano tutto il materiale necessario alla gestione del vostro diabete:
• Set Infusionali
• Cartucce per il Microinfusore
• Batterie per il Microinfusore e per il glucometro
• Insulina ad azione rapida
• Insulina ad azione lenta
• Penne o Siringhe
• Occorrente per il test della glicemia: durante il volo, controllate la glicemia con maggiore frequenza della norma
• Kit per la rilevazione dei chetoni
• Kit per la disinfezione della cute
• Alimenti a base di zucchero, per correggere una glicemia bassa (es., glucosio in tavolette)
• Snack
Se prevedete di disconnettere il microinfusore per un certo periodo di tempo, ricordatevi di chiedere al vostro diabetologo le istruzioni da seguire nei periodi di sospensione della terapia insulinica continua con microinfusore.
 In aeroporto
Abbiamo già detto che è consentito portare il microinfusore in cabina e tenerlo collegato durante il viaggio aereo. Tuttavia, la maggior parte dei produttori di microinfusori raccomandano di non esporre l’apparecchio ai dispositivi di sicurezza a raggi x.
Per ulteriori informazioni consultate le istruzioni per l’uso.
In aereo con il microinfusore: siete pronti a decollare?
Anche con i rigidi standard di sicurezza aeroportuali, è possibile viaggiare in aereo collegati al microinfusore. Per un viaggio sereno e senza problemi, seguite questi cinque consigli.
1. Fatevi riconoscere
Informate il personale addetto ai controlli di sicurezza che avete il diabete e che avete con voi una dotazione di materiali indispensabili per la vostra salute. Mostrate al personale il vostro set infusionale. Spiegate che il microinfusore è un dispositivo salvavita che è collegato al vostro corpo e non può essere disconnesso. Vi raccomandiamo di portare sempre con voi il vostro identificativo medico (braccialetto o medaglietta)
2. Tutti i farmaci devono essere accompagnati dalla prescrizione
Tutti i farmaci che avete con voi, compresa l’insulina, devono essere nelle confezioni originali, con allegata la relativa prescrizione medica.
3. Liquidi e gel permessi
Attualmente è consentito di passare i controlli di sicurezza e portare con sé nel bagaglio a mano liquidi e gel in confezioni di volume limitato (max 100 ml). Tutte le confezioni di liquidi e gel devono essere collocate all’interno di un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile, di capacità totale non superiore a 1 litro.
4. Se avete quantità superiori, dichiaratele
Se avete con voi grandi quantità di farmaci liquidi (prescritti) e scorte di glucosio liquido, dichiaratele prima di passare i controlli di sicurezza. Può darsi che dobbiate sottoporvi ad ulteriori controlli.
Quindi RICORDATE che:
· L’insulina va trasportata col bagaglio a mano.
· La valigia può andare smarrita, ma soprattutto perché le stive degli aerei spesso non sono termoregolate, con temperature che possono andare anche parecchi gradi sotto zero durante il viaggio. L’insulina poi sarebbe da buttare.
· Le norme attuali limitano il trasporto di liquidi ad una quantità massima di 100 ml per confezione fino ad un massimo di 1 l all’interno di un sacchetto trasparente. Quello che pochi sanno che i medicinali ed i prodotti dietetici NON sono inclusi in questa regola.
Se non volete far passare l’insulina o il micro sotto ai raggi, bisogna pensarci prima.
Ecco come:
1. Procuratevi un certificato del diabetologo attestante la malattia e la necessità di tenerla sempre con voi. Un esempio in inglese lo trovate NEI FILES DEL GRUPPO.
2. Al check-in, fate presente la condizione di diabetico e mostrate il certificato. Chi vi fa la carta d’imbarco vi metterà un codice speciale che verrà riconosciuto dai vigilanti.
3. Andate al controllo e fate presente alla guardia che l’insulina/micro non possono passare sotto ai raggi e mostrate la carta d’imbarco ed il certificato del diabetologo. Il micro vi conviene staccarlo un attimo prima di passare sotto al metal detector
Questo metodo vi consente di evitare troppe discussioni, ma dovete per forza fare il check in.

Info sull'autore

Giacomo Trapani administrator

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: